"… Una delle poche mattatrici del nostro teatro. Una coppa di champagne d’annata fra tanti bicchieri di vino, annacquato o, comunque, sofisticato. Vedendo e ascoltando Violetta, non ci si ubriaca: ci si  inebria. Non ci si ricrea soltanto: si sogna...." - ROBERTO GERVASO

"...Violetta Chiarini: che nel canto, nella voce, nel gesto - mescolando ebbrezze e malinconie, allegrezze e pene - accoglie l'energia dell'esistere come un dono, un bene ineguagliabili." -  ELIO PECORA